Cavalieri Risonanti

INSTALLAZIONE SONORA PERMANENTE PER IL MUSEO MARINO MARINI

Mercoledi 10 ottobre, ore 18.30
Firenze, Museo Marino Marini

Presentazione di Carlo Sisi (Presidente Museo Marino Marini), Cristina Bucci e Chiara Lachi (responsabili dipartimento educativo), Francesco Giomi (direttore Tempo Reale)

Ideazione: Cristina Bucci e Chiara Lachi (Dipartimento Educativo del Museo Marino Marini)
Progetto sonoro: Francesco Giomi
Musica: Luigi Mastandrea
Tecnica: Francesco Casciaro

Produzione: Museo Marino Marini, Tempo Reale

Al Museo Marino Marini si svolge regolarmente un percorso educativo rivolto a grandi e piccini, che prevede l’analisi di alcune delle più significative sculture tanto dal punto di vista visivo che da quello uditivo. Su un progetto del Dipartimento Educativo del museo, Tempo Reale ha  pensato e realizzato la sonificazione di alcune sculture attraverso un’installazione permanente che ha l’intento di sottolinearne il carattere emotivo. L’installazione riguarda tre opere che rappresentano anche tematicamente il percorso creativo di Marino Marini: “Cavallo”, “Cavaliere” e infine “Il grido”, per le quali è stata appositamente composta una struttura musicale narrativa capace di accentuarne la forza evocativa ed espressiva.

Il cavaliere è il tema-principe di Marino Marini, un soggetto che lo accompagna per tutta la sua attività e attraverso il quale l’artista esprime se stesso e la propria visione del mondo. Cavalli e cavalieri di periodi diversi manifestano – attraverso lo stile, le forme e la resa della superficie – pensieri e stati d’animo assai differenti. E se all’osservazione delle sculture si affiancasse un intervento sonoro, l’incontro con l’opera d’arte potrebbe essere più ricco e fecondo? Il percorso, ideato dal Dipartimento Educativo del museo, prevede l’analisi di alcuni Cavalli e Cavalieri di Marino Marini non solo dal punto di vista visivo, ma anche uditivo, grazie a una serie di “installazioni sonore” che propongono strutture musicali create appositamente in relazione alle opere. Attraverso le suggestioni sonore si intende intraprendere un percorso interdisciplinare nel museo dove arte e musica, ciascuna con le proprie peculiarità ma in un dialogo continuo, contribuiscono a trasmettere emozioni ai giovani visitatori e a farli riflettere sulle molteplici possibilità dell’azione creativa.

ingresso libero